Campagna Tesseramento 2017
Sostienici con il tesseramento o con una donazione

 

Effettua il versamento

ATTACCO AL DIRITTO DI RAPPRESENTANZA 16/08/2015

ATTACCO AL DIRITTO DI RAPPRESENTANZA

Ora, dopo la riforma del mercato del lavoro che ha liberalizzato i licenziamenti, il governo lavora ad una legge sulla rappresentanza sindacale. Proprio in questi giorni Renzi parla di sindacato unico.

Ormai il disegno di Renzi è così trasparente che solo gli stolti non l’hanno capito. A Renzi va stretta la democrazia.

Vuole il sindacato unico, la scuola sotto controllo, i lavoratori ingabbiati e il Parlamento di ‘nominati’. Insomma un regime sul modello fascista.

Pensare al sindacato unico equivale a pensare all’esatto contrario del sindacato riformista e unitario, nel quale il pluralismo delle idee è garanzia di dialogo e democrazia.

Un altro evidente attacco alla Costituzione. L'art. 39 parla chiaro: l'organizzazione sindacale è libera. Eventuali cambiamenti devono partire dall'interno, non ci deve essere ingerenza da parte della politica. Resta il fatto che per Renzi il sindacato sta diventando inutile.

E’ ancora in vita solo per siglare i contratti. Quando i contratti verranno sostituiti da norme e leggi (come il Jobs Act, che ha affondato lo Statuto dei Lavoratori, ma ne arriveranno altri) anche i contratti e i sindacati non serviranno più.

E così il sindacato diventerà un organo dello Stato e non uno strumento di persone libere di associarsi.

Ciro Verrati

Vice Segretario Nazionale di Democrazia Atea

http://www.democrazia-atea.it

 

ritorna alle news
Altre News
IV ASSEMBLEA NAZIONALE - III CONGRESSO NAZIONALE
24 giugno 2017 
Leggi tutto
LA REPUBBLICA PONTIFICIA
Lo strapotere vaticano
Leggi tutto
LA FIGURACCIA DI FRANCESCHINI
Il TAR boccia il Ministro
Leggi tutto