Campagna Tesseramento 2018
Sostienici con il tesseramento o con una donazione

 

Effettua il versamento

BARARE E' D'OBBLIGO 14/09/2016

 

Giorgio Napolitano aveva nominato, a suo tempo, giudice della Corte Costituzionale tale Nicolò Zanòn, già salito alle cronache per aver espresso un parere negativo sulla legge Severino in favore di Berlusconi.

Ora Nicolò Zanòn deve istruire i ricorsi contro l'italicum che saranno esaminati dalla Corte Costituzionale il 4 ottobre.

La moglie di Nicolò Zanòn, tale avv.Marilisa D'Amico, presiede a Milano i Comitati del Sì.

Più scavi tra le persone che appoggiano il Sì e più li trovi sul fondo di un buco nero chiamato "potere" nel quale le regole democratiche sono vilipese da coloro che dovrebbero difenderle.

Sono inqualificabili le ragioni del Sì nel merito e per vincere costoro hanno bisogno di barare.

Non puoi nemmeno invitarli alla vergogna, non sanno cosa sia.

ritorna alle news
Altre News
L'ITALIA SBRICIOLATA
Il disastro di Genova
Leggi tutto
DIRITTO ALLA CONOSCENZA
Tutti gli uomini per natura desiderano sapere
Leggi tutto
LURIDE ZAMPE
Non abbiamo dimenticato le responsabilità della Chiesa cattolica...
Leggi tutto