Campagna Tesseramento 2017
Sostienici con il tesseramento o con una donazione

 

Effettua il versamento

DIFENDIAMO LA COSTITUZIONE 31/10/2013

Incontriamo la Costituzione tutti i giorni e sono in molti a non saperlo.

Accompagniamo i nostri figli a scuola la mattina perché l’art. 34 della Costituzione stabilisce che tutti debbano avere un’ istruzione scolastica.

Se abbiamo bisogno di cure mediche possiamo andare in ospedale perché l’art. 32 tutela il diritto alla salute.

Andiamo in edicola per comprare il giornale e possiamo farlo perché l’art.21 tutela la libertà di pensiero.

Camminiamo per strada di notte e ci illumina un lampione perché l’art. 53 impone che le tasse siano spese anche per la sicurezza dei luoghi pubblici.

E’ la Costituzione che regola la nostra vita.

La Costituzione si può cambiare ma per farlo bisogna seguire una procedura complessa per evitare che chiunque possa mettere in pericolo i nostri diritti.

Questa procedura complessa è racchiusa nell’art.138:

“Le leggi di revisione della Costituzione e le altre leggi costituzionali sono adottate da ciascuna Camera con due successive deliberazioni ad intervallo non minore di tre mesi, e sono approvate a maggioranza assoluta dei componenti di ciascuna Camera nella seconda votazione. Le leggi stesse sono sottoposte a referendum popolare quando, entro tre mesi dalla loro pubblicazione, ne facciano domanda un quinto dei membri di una Camera o cinquecentomila elettori o cinque Consigli regionali. La legge sottoposta a referendum non è promulgata, se non è approvata dalla maggioranza dei voti validi. Non si fa luogo a referendum se la legge è stata approvata nella seconda votazione da ciascuna delle Camere a maggioranza di due terzi dei suoi componenti.”

L’attuale maggioranza di Governo vuole modificare l’art.138 della Costituzione per avere mano libera nella negazione dei nostri diritti.

Non possiamo permetterlo e difenderemo la nostra Costituzione.

Non consentiremo che venga indebolita da manovre di potere e a gran voce chiediamo che venga rispettata respingendo ogni tentativo di demolizione.

Democrazia Atea aderisce alla manifestazione nazionale indetta per il 12 ottobre 2013 e alle ore 14 ci ritroveremo a Roma in Piazza della Repubblica.

Vi chiediamo cortesemente di dare conferma della vostra adesione comunicandola all’indirizzo info@democrazia-atea.it

Vi aspettiamo.

 

La Segreteria Nazionale di Democrazia Atea

 

ritorna alle news
Altre News
IV ASSEMBLEA NAZIONALE - III CONGRESSO NAZIONALE
24 giugno 2017 
Leggi tutto
LA REPUBBLICA PONTIFICIA
Lo strapotere vaticano
Leggi tutto
LA FIGURACCIA DI FRANCESCHINI
Il TAR boccia il Ministro
Leggi tutto