Campagna Tesseramento 2017
Sostienici con il tesseramento o con una donazione

 

Effettua il versamento

Elezioni politiche - selezione candidati 31/07/2010

 Cari demoatei,


è arrivato il momento di assumerci la responsabilità delle nostre idee. 
Con Democrazia Atea stiamo procedendo alla selezione dei candidati per le prossime elezioni politiche, alla Camera dei Deputati e al Senato.

Per essere candidati con DA non occorre essere atei, potranno essere candidati anche agnostici e credenti che però abbiano chiaro il concetto che le organizzazioni religiose devono essere lasciate fuori dalla vita politica del nostro Paese.

Questi sono i requisiti che noi richiediamo per essere candidati.

Innanzitutto occorre essere tesserati con DA e occorre avere un certificato penale privo di annotazioni.

L'ulteriore requisito che chiediamo è quello di essere in possesso del certificato di sbattezzo ossia quella certificazione che ci dà la certezza che i nostri candidati hanno già rescisso ogni legame con le organizzazioni religiose cui hanno aderito precedentemente. Se la religione praticata non prevede il rituale del battesimo, sarà sufficiente un'autodichiarazione.

Il certificato di sbattezzo e il certificato penale devono essere inviati presso la Segreteria di DA – Casella postale 21 - 03024 Ceprano Fr. Se invece riuscirete a scannerizzare i documenti, potrete inviarli al nostro indirizzo di posta elettronica info@democrazia-atea.it

Quello che vorremo anche chiedervi è di inviare insieme a questa documentazione anche una breve nota sulle vostre qualità, sui vostri percorsi di studio, sulle vostre esperienze politiche precedenti, qualora ce ne siano state, e anche un breve accenno sulle vostre esperienze lavorative.

Vorremo anche chiarire che con questa modalità vogliamo superare ciò cui abbiamo assistito in questi anni e cioè la formazione di liste nel chiuso delle Segreterie.

Vorremmo ripartire dal popolo, vorremmo che sia il popolo a candidarsi alla guida del Paese qualora sia in possesso dei requisiti che noi richiediamo.

Vogliamo quindi partire dal concetto che il popolo deve essere in grado di rinnovare la classe dirigente di questo paese.

I candidati di DA devono avere il massimo rispetto della nostra Costituzione, fatta eccezione dell'articolo n.7 che noi riteniamo debba essere abrogato.

Inoltre devono avere una adesione convinta e senza riserve dei 66 punti programmatici.

Si possono avere posizioni filosofiche o religiose differenti tra di loro, i nostri candidati non devono partire da un identica posizione di pensiero, l'importante è che la condivisione e l'unicità si crei attorno al programma: soltanto la condivisione dei 66 punti programmatici, non altro.

Detto questo auguro a voi e a noi buon lavoro.

Carla Corsetti

ritorna alle news
Altre News
IV ASSEMBLEA NAZIONALE - III CONGRESSO NAZIONALE
24 giugno 2017 
Leggi tutto
LA REPUBBLICA PONTIFICIA
Lo strapotere vaticano
Leggi tutto
LA FIGURACCIA DI FRANCESCHINI
Il TAR boccia il Ministro
Leggi tutto