Campagna Tesseramento 2017
Sostienici con il tesseramento o con una donazione

 

Effettua il versamento

IL CAPITALISMO 16/11/2015

La nostra posizione contro il capitalismo neoliberista è netta e decisa.

Il capitalismo non è condannato di per sè nella misura in cui riflette i limiti e le aspirazioni della Costituzione.

Nella Carta Costituzionale ed esattamente nella parte che disegna gli obiettivi economici, l'Assemblea seppe trovare un equilibrio ideale tra spinte teoriche antagoniste.

Noi di DA condanniamo il capitalismo di Marchionne ma non possiamo dire che il capitalismo di Olivetti sia stato la stessa cosa.

La tutela costituzionale che aveva trovato applicazione nello Statuto dei lavoratori, era un esempio di bilanciamento di interessi contrapposti.

La demolizione dello Statuto dei lavoratori segna il passaggio legislativo verso il neoliberismo.

Quanto al comunismo e al fascismo, riteniamo che essere contro i totalitarismi sia doveroso.

Confondere il comunismo democratico con il comunismo sovietico non è accettabile.

Non dobbiamo necessariamente essere comunisti democratici per sostenere questa differenza.

Le nostre istanze, ad ogni modo, sono socialiste e talvolta libertarie.

ritorna alle news
Altre News
IV ASSEMBLEA NAZIONALE - III CONGRESSO NAZIONALE
24 giugno 2017 
Leggi tutto
LA REPUBBLICA PONTIFICIA
Lo strapotere vaticano
Leggi tutto
LA FIGURACCIA DI FRANCESCHINI
Il TAR boccia il Ministro
Leggi tutto