Campagna Tesseramento 2017
Sostienici con il tesseramento o con una donazione

 

Effettua il versamento

IL PEGGIO 02/11/2015

IL PEGGIO

Erdogan ha vinto le elezioni ed entra in Parlamento con la maggioranza assoluta.

Renzi non ha nemmeno partecipato alle elezioni e in Parlamento ha la maggioranza.

Erdogan dovrà trovare 14 parlamentari disposti a votare la sua riforma costituzionale in senso presidenzialista, ma non sarà un problema.

Renzi ha trovato più di un parlamentare per votare la sua riforma costituzionale in senso presidenzialista, e non è stato affatto un problema.

Anche in Turchia come in Italia esistono i "responsabili" alla Verdini o Scilipoti, che dir si voglia, pronti a votare una riforma autoritaria per un piatto di lenticchie.

Erdogan imporrà le leggi della sharia ed elementi islamici ribalteranno il profondo cardine laico della Costituzione turca.

Renzi ha imposto leggi, come la riforma della scuola in senso confessionalista, che ribalta il cardine laico della Costituzione italiana.

In Turchia l’islam comprime i diritti degli individui in ossequio all’oscurantismo religioso.

In Italia il cattolicesimo comprime i diritti degli individui in ossequio all’oscurantismo religioso.

Erdogan è a capo di un partito reazionario, l’AKP - Partito della giustizia e dello sviluppo, che fa della repressione e della oppressione il suo punto di forza.

Renzi è a capo di un partito reazionario, il PD – Partito democratico, che fa del malaffare e della negazione della democrazia rappresentativa il suo punto di forza.

Forse il limite più grande di Marx, quando teorizzava sulla capacità delle masse di emanciparsi, è stato quello di non comprendere che le masse si subordinano “naturalmente” al peggio, sempre.

ritorna alle news
Altre News
IV ASSEMBLEA NAZIONALE - III CONGRESSO NAZIONALE
24 giugno 2017 
Leggi tutto
LA REPUBBLICA PONTIFICIA
Lo strapotere vaticano
Leggi tutto
LA FIGURACCIA DI FRANCESCHINI
Il TAR boccia il Ministro
Leggi tutto