Campagna Tesseramento 2017
Sostienici con il tesseramento o con una donazione

 

Effettua il versamento

INGERENZE 09/12/2016

La Santa Sede rompe il silenzio e riprende la sua consueta ingerenza negli affari interni del nostro Stato.
Attraverso Parolin, suo Segretario di Stato, Bergoglio ha mandato a dire che sta seguendo da vicino la crisi di governo nel nostro Stato.
Sempre attraverso Parolin, Bergoglio valuta che la bocciatura di Renzi è netta.
Dunque Bergoglio non vuole un Renzi bis, e lo fa sapere a Mattarella.
Aggiunge che, pur nella diversità di vedute, bisogna trovare unità.
Tradotto in simultanea significa che in Vaticano auspicano un nuovo governo con PD e Forza Italia.
Dettano anche un minimo di agenda politica per il nuovo governo: lavoro, giovani, integrazione.
Non manca la consueta attenzione alla famiglia intesa come nucleo chiuso, oggettivamente proteso verso i propri componenti, incapace dunque di solidarietà sociale: gli italiani è così che li vogliono.
Mattarella ha iniziato le consultazioni, e nella calendarizzazione degli incontri non c’è ovviamente il Papa Re, ma non è un problema, attraverso il suo Segretario, Bergoglio ha fatto sapere cosa vuole.

ritorna alle news
Altre News
DA COMMISTIONE A SIMBIOSI
Principio di laicità disatteso
Leggi tutto
DESIO - 18 NOVEMBRE 2017
Incontro con tesserati e simpatizzanti
Leggi tutto
TORINO 11 NOVEMBRE 2017
Incontro con tesserati e simpatizzanti
Leggi tutto