Campagna Tesseramento 2018
Sostienici con il tesseramento o con una donazione

 

Effettua il versamento

ITALIA VERSUS VATICALIA 18/04/2015

ITALIA VERSUS VATICALIA

Il monarca vaticano ha incontrato il Presidente della Repubblica italiana e ha chiesto che la religione non sia solo un fatto di coscienza ma che sia più presente nella società.
Riepiloghiamo.
Non abbiamo una legge sulla fecondazione assistita (quella attuale è stata demolita dalla Corte Costituzionale lasciando un vuoto normativo) perchè la presenza della religione cattolica praticata dai legislatori, lo impedisce
Non abbiamo una scuola laica e plurale perchè la presenza della religione cattolica inquina la scelta degli insegnanti e dei programmi ministeriali.
Non abbiamo una legislazione sulle coppie omosessuali perchè la presenza della religione cattolica non lo consente.
Non abbiamo una legislazione fiscale che consenta di tassare le attività commerciali di stampo religioso perchè la presenza della religione cattolica non lo permette.
Non abbiamo uno sviluppo di progresso e di civiltà perchè la religione cattolica riporta ogni giorno di più la società italiana verso la regressione delle conquiste civili.
E Bergoglio ha avuto il barbaro coraggio di chiedere ancora più spazio.
Sì, è davvero un rivoluzionario, come lo sono tutti coloro che vogliono sovvertire l'ordine costituito, e ciò che sembra voler sovvertire Bergoglio è l'impianto democratico della Repubblica italiana per trasformarlo in una mai rinunciata teocrazia.
 
 
ritorna alle news
Altre News
L'ITALIA SBRICIOLATA
Il disastro di Genova
Leggi tutto
DIRITTO ALLA CONOSCENZA
Tutti gli uomini per natura desiderano sapere
Leggi tutto
LURIDE ZAMPE
Non abbiamo dimenticato le responsabilità della Chiesa cattolica...
Leggi tutto