Campagna Tesseramento 2018
Sostienici con il tesseramento o con una donazione

 

Effettua il versamento

PERDONO AI PECCATORI 31/05/2014

Il perdono va ai peccatori, secondo Francesco.

Il Monarca finto francescano della seconda potenza economica e azionaria del mondo, a supporto dell'egemonia capitalistica, continua a lanciare ditirambi, dopo che sulla povertà, anche sulla varietà letteraria di chi si allontana da Dio.

Il problema tragico anche per noi cittadini è che i corrotti d'oltretevere vengono stipendiati dallo Stato italiano.

Senza la complicità e i trucchi legislativi propri dei parlamentari "corrotti" la Santa Sede non incasserebbe oltre nove miliardi di euro l'anno.

Su tale indecente finanziamento pubblico della chiesa, oltre il doppio di quello dei partiti, tutti tacciano, eccetto DA, e la moltiplicazione dei pesci prolifera, anche della stella cometa ora trasformata in cinquestelle comete.

 Terribile l'abbuono concesso ai peccatori che per lui "saranno" perdonati.

 La pedofilia è peccato condonabile, la corruzione no.

 Terribile la svista del perdonatore.

 Il Vaticano continua ad eludere le diffide ricevute dall' ONU per quanto riguarda la mancata protezione dei minori, oltre quelle ricevute dalla Comunità Europea sulla mancata osservanza della normativa in materia bancaria.

Documento ONU ( http://www.democrazia-atea.it/docs/comitato_onu_contro_vaticano.pdf)

Vietato nominare il nome di IOR invano.

  

Giacomo Grippa

Segretario Provinciale di Lecce di Democrazia Atea

ritorna alle news
Altre News
L'ITALIA SBRICIOLATA
Il disastro di Genova
Leggi tutto
DIRITTO ALLA CONOSCENZA
Tutti gli uomini per natura desiderano sapere
Leggi tutto
LURIDE ZAMPE
Non abbiamo dimenticato le responsabilità della Chiesa cattolica...
Leggi tutto