Campagna Tesseramento 2017
Sostienici con il tesseramento o con una donazione

 

Effettua il versamento

QUI QUO QUA E I GUAI DI ZIO PAPERONE 31/07/2013

 Stavolta zio Paperone l'ha combinata grossa.

Ha evaso le tasse, ha corrotto, ha sfruttato prostitute minorenni e i giudici non hanno avuto alcun capogiro sentendo il profumo dei suoi soldi.

Ora rischia di vedere il cielo a strisce e lasciare la scena senza gloria, come l'ultimo dei pregiudicati.

Il tombone di famiglia, la casa editrice scippata ad un rivale, un canale televisivo oscurato da circa trent'anni ad un concorrente, i rapporti d'affari con moderni tiranni, l'origine delle fortune legate a certi affarucci di famiglia, insomma un curriculum "di cotanto rispetto" non è stato sufficiente a proteggerlo dalle conseguenze nefaste della legge.

E sarebbe anche interessante conoscere a questo punto chi è stato quel demente che ha sostenuto che la legge è uguale per tutti, perchè questo principio nessuno ricorda che sia mai stato adottato a Paperopoli.

Ma se zio Paperone deve prendere il volo in mongolfiera verso le spiagge del Nicaragua sarà pure il caso di spargere il sale sulle macerie della sua ventennale opera di distruzione.

Sono arrivati in soccorso, per l'incombente, Qui Quo Qua i quali volevano proteggere lo zio dalle intemperanze di certi perdigiorno chiamati giudici e con il manuale delle giovani marmotte alla mano, hanno creato il primo parapiglia nelle dependances di Paperopoli, meglio note come "Parlamento".

Brigitta McBridge ha agitato le sue torte in segno di minaccia per l'umanità mentre Gedeone de' Paperoni, dal suo giornale “Il grillo parlante”, ha preannunciato sciagure e morte per tutta Paperopoli.

A questo punto non abbiamo altra scelta e dobbiamo armarci di secchiello e paletta per ricominciare a costruire i nostri castelli di sabbia dal momento che non abbiamo mai avuto l'indole per edificare autentici castelli di rabbia.

 

Carla Corsetti

ritorna alle news
Altre News
IV ASSEMBLEA NAZIONALE - III CONGRESSO NAZIONALE
24 giugno 2017 
Leggi tutto
LA REPUBBLICA PONTIFICIA
Lo strapotere vaticano
Leggi tutto
LA FIGURACCIA DI FRANCESCHINI
Il TAR boccia il Ministro
Leggi tutto