Campagna Tesseramento 2018
Sostienici con il tesseramento o con una donazione

 

Effettua il versamento

SOTTOMESSE 24/08/2017

Non c'è un potere matriarcale nella chiesa cattolica ma una subordinazione matriarcale.

Sono le stesse donne che si subordinano al potere maschile e lo rafforzano tramandando la subordinazione in linea femminile.

Anche in Africa sono le madri che accompagnano le bambine dai macellai per la clitoridectomia ma questo non significa che "abbiano potere", anzi è esattamente il contrario.

La subordinazione è talmente radicata che diventa modello sociale e motivo di emarginazione ed esclusione per chi si emancipa.

La cultura dello stupro ad esempio, è più femminile che maschile e si manifesta con frasi sovente pronunciate dalle donne: "se l'è cercata", per non parlare della cultura dello stupro quando l'autore del reato è un prete: sono le donne che organizzano fiaccolate di solidarietà in favore del prete stupratore di turno.

La società tuttavia non è fatta solo di donne di questo genere.

Una parte sempre maggiore si è emancipata e mal sopporta la gerarchizzazione che le vuole subordinate, veicolando ai propri figli un modello femminile non sottomesso, cosciente e consapevole delle proprie scelte.

ritorna alle news
Altre News
L'ITALIA SBRICIOLATA
Il disastro di Genova
Leggi tutto
DIRITTO ALLA CONOSCENZA
Tutti gli uomini per natura desiderano sapere
Leggi tutto
LURIDE ZAMPE
Non abbiamo dimenticato le responsabilità della Chiesa cattolica...
Leggi tutto