Campagna Tesseramento 2017
Sostienici con il tesseramento o con una donazione

 

Effettua il versamento

STRANGE DAYS 30/09/2013

 La moda di inveire contro l'avversario politico sembra ormai consolidata, tanto che ci si stupisce se poi si incappa in una denuncia.

Una modalità pericolosa, soprattutto se a metterla in pratica sono i normali cittadini che non hanno la necessaria preparazione per comprendere la differenza tra diffamazione ed esposizione del proprio disappunto.

In realtà siamo stati pilotati verso questa "non forma" di protesta.

Iniziò la Lega di Bossi per poi proseguire con Berlusconi fino ad arrivare a Grillo.

L'importante sembra sia avere delle parolacce nel discorso , meglio se rivolte all'avversario politico.

Si fa presa immediata, si raggiunge un maggior numero di persone in poco tempo.

A me hanno insegnato sempre che chi urla non ha più ragione degli altri e chi inveisce ha terminato gli argomenti o non è in grado di supportare il dialogo.

Mi diventa difficile dare credito alle persone che utilizzano tali sistemi.

 

Andrea Arciprete

ritorna alle news
Altre News
...QUEL FATTACCIO DELLA PEDOFILIA
CARLA CORSETTI A VENEZIA 22 APRILE ALBERGO AMADEUS ORE 17.30
Leggi tutto
LA MESSA IN TRIBUNALE
Mentre il Consiglio di Stato consente le messe a scuola, i Presidenti dei...
Leggi tutto