Campagna Tesseramento 2018
Sostienici con il tesseramento o con una donazione

 

Effettua il versamento

VERONA COME KABUL 08/10/2018

Democrazia Atea esprime solidarietà nei confronti delle veronesi e dei veronesi.
Il Consiglio comunale ha approvato una mozione che impegna l’Amministrazione a finanziare associazioni di disturbati e disturbate mentali, repressi e represse sessuali, ma non al fine di accompagnarli verso un percorso di guarigione dalla loro condizione di infermità mentale, quanto piuttosto per radicalizzarli nella loro patologia.
Le veronesi e i veronesi sono stati ingabbiati, dai loro amministratori, in una deriva fondamentalista che li pone in una posizione pericolosamente distante dai diritti umani.
Verona evidentemente aspira a superare Riad, la capitale dell’Arabia Saudita dove le donne non possono vestirsi come vogliono, non possono uscire di casa senza il permesso del tutore, ed è sempre il tutore che autorizza eventuali terapie mediche.
Verona deve aver assunto come modello anche Kabul dove le donne possono reagire alle violenze sessuali solamente dandosi fuoco.
Dal tenore delle dichiarazioni dei suoi rappresentanti istituzionali, questi sono i modelli tendenziali di Verona, che, dopo la recente delibera consiliare, può a buon diritto meritarsi il titolo di capitale dell’infamia antiumanitaria.

ritorna alle news
Altre News
UNITI E SOLIDALI CONTRO IL GOVERNO IL RAZZISMO E IL DECRETO SALVINI
Adesione alla manifestazione
Leggi tutto
MANIFESTAZIONE NAZIONALE
Corteo del 20 ottobre
Leggi tutto
ORA ANDIAMO AVANTI
Prosegue la costruzione di PaP
Leggi tutto