Campagna Tesseramento 2017
Sostienici con il tesseramento o con una donazione

 

Effettua il versamento

Obiettivo n.13
Obiettivo n.13

Il rapporto tra PIL e investimenti in ricerca scientifica è l’indice di innovazione e sviluppo di un Paese.

L’obiettivo fissato dalla UE del 3% del PIL da dedicare alla ricerca scientifica in Italia è lungi dall’essere raggiunto.

Gli impegni di spesa per la ricerca e lo sviluppo in Italia sono gestiti da MIUR il quale ha finanziato i progetti del 2012 (PRIN) per complessivi € 38 milioni.

Allo stesso tempo lo Stato italiano consente che lo Stato del Vaticano, tra finanziamenti diretti ed esenzioni fiscali, derubi gli italiani di circa 10 miliardi di euro l’anno.

Le religioni organizzate come quella cattolica, depauperano e sviliscono ogni forma di crescita e sviluppo.

Invertire la tendenza ci porrebbe nella stessa posizione di Nazioni progredite e civilmente organizzate.

Ed è indispensabile che la ricerca sia affidata a giovani ricercatori visto che l’età media degli autori delle ricerche scientifiche è inferiore ai trenta anni.

La migrazione dei giovani ricercatori italiani è la naturale conseguenza di una politica volta a proteggere e finanziare la favolistica religiosa che mal si concilia con la razionalità del metodo scientifico.

Non sarà sufficiente richiamare in Italia i ricercatori scientifici, ma sarà indispensabile garantirgli le stesse prospettive professionali, ivi comprese le erogazioni economiche.