Campagna Tesseramento 2017
Sostienici con il tesseramento o con una donazione

 

Effettua il versamento

Obiettivo n.58
Obiettivo n.58

Introduzione nel codice penale italiano del reato di tortura.

 

Nel 1984 l’ONU ha adottato una Convenzione contro la tortura e i sistemi inumani e degradanti.

L’Italia ha ratificato la Convenzione nel 1988 e si è impegnata ad adeguare la propria legislazione penale interna nel senso imposto dalla Convenzione.

Nonostante l’Italia abbia preso questo impegno, dal 1989 ad oggi il Parlamento italiano non ha mai legiferato a tutela di un diritto umano calpestato, paradossalmente, proprio da coloro che rappresentano le istituzioni (pubblici ufficiali).

Se fosse stato introdotto il reato di tortura, ad esempio, i massacratori di Bolzaneto, durante il G8 di Genova, non sarebbero stati assolti per intervenuta prescrizione.